San Valentino, la basilica si prepara ad accogliere ternani e turisti: cosa funziona e cosa non va

Mancano ormai tre giorni alla giornata più attesa da tutti i cittadini di Terni, e non solo. Giovedì 14 febbraio si celebrerà la festa di San Valentino, patrono della città e degli innamorati in generale

san valentino

Mancano ormai tre giorni alla giornata più attesa da tutti i cittadini di Terni, e non solo. Giovedì 14 febbraio si celebrerà la festa di San Valentino, patrono della città e degli innamorati in generale. Eventi di ogni genere, cerimonie, celebrazioni, ricorrenze: un’opportunità per veicolare e diffondere il messaggio d’amore in tutto il mondo e far conoscere ulteriormente la città. Nei giorni scorsi le emittenti France24 e France2 hanno dedicato ampio spazio al Santo. Gli operatori dell’informazione della prima citata, visitato la basilica, intervistato il primo cittadino Leonardo Latini, riprendendo la preparazione del pampepato a forma di cuore. La seconda ha seguito la processione e la messa in Duomo raccontando la storia del patrono degli innamorati.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Come si presenta San Valentino ai turisti e ternani: aspetti positivi e negativi

Come è tradizione saranno migliaia le persone che faranno visita al patrono, per assistere alle cerimonie eucaristiche o semplicemente per rendergli omaggio. Una consuetudine ormai consolidata nel tempo che rende ancora più speciale il 14 di febbraio. Inoltre la fiera, altro appuntamento irrinunciabile per ternani e non, dislocata lungo viale Trento, fino ad abbracciare virtualmente la statua all’incrocio con viale Turati. Ed ecco che la nostra piccola ‘ispezione’ parte da qui. Il viale che collega la basilica al monumento si mostra pulito e ricco di fiori sistemati per l’occasione. Anche la basilica è pronta ad accogliere i visitatori nel pieno del suo splendore. La dota dolente, come avevamo avuto modo di raccontare, è rappresentata dalla chiusura della passerella pedonale. Anche quest’anno non ci sarà un collegamento diretto per arrivare al parcheggio senza attraversare la strada. Un potenziale piccolo pericolo al quale prestare attenzione anche se, come sempre, si sopperirà grazie alla presenza della polizia municipale. Di certo vedere la passerella abbandonata a se stessa non fa piacere, soprattutto perché poteva essere utilizzata da chi fa più fatica a raggiungere l’amata chiesa e gli altri luoghi di culto. Un aspetto positivo invece è da rimarcare e riguarda proprio il parcheggio. Completamente ripulito da sporcizia e detriti, potrà essere pienamente utilizzato in occasione della giornata in arrivo. Di sicuro un bel colpo d’occhio rispetto a qualche tempo fa  

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Furto in Comune: ladri in fuga con pistole, soldi e documenti

  • Cronaca

    Mazzette in corsia, l’ospedale chiede il conto al chirurgo: danno da diecimila euro

  • Cronaca

    Allarme furti, arrivano anche i reparti speciali: controlli a tappeto sul territorio

  • Cronaca

    Esce di casa e cade in un portico buio: rischia di morire congelata

I più letti della settimana

  • Giovane ternano protagonista ad 'Avanti un altro', risate e sfortuna nella puntata odierna

  • Allarme furti, arrivano anche i reparti speciali: controlli a tappeto sul territorio

  • Storie di ragazzi ternani 'emigrati' al nord Italia: tra sogni, speranze e scelte di vita

  • Immigrati e accoglienza, scoppia la “guerra” dei mille euro

  • Brutto incidente a Borgo Rivo, ferito gravemente un motociclista

  • San Valentino, la festa dei ternani con il centro invaso da migliaia di curiosi: foto e VIDEO

Torna su
TerniToday è in caricamento