OrvietoToday

Caccia ai pendolari del crimine: stazioni, parcheggi e centri commerciali sorvegliati speciali

Operazione della polizia di Orvieto, in tre rintracciati e denunciati: non dovranno più tornare nella città del duomo

Parcheggi, stazioni ferroviarie e centri commerciali sorvegliati speciali nella quotidiana azione di contrasto ai reati predatori e ai cosiddetti “pendolari” del crimine. Per questo si stringono in modo particolare le maglie dei controlli attorno a quelle zone che vengono ritenute più appetibili.

Nell’ambito di queste azioni di controllo e contrasto, tre persone sono state denunciate ed allontanate dagli agenti della polizia di Stato di Orvieto.

Vicino ad un supermercato, la squadra anticrimine del commissariato di pubblica Sicurezza, sabato mattina, ha riconosciuto due ragazze rumene, già allontanate dalla città con il provvedimento del divieto di ritorno per tre anni emesso dal questore di Terni, Antonino Messineo, a causa dei numerosi precedenti penali e della totale assenza di motivazioni per trovarsi ad Orvieto. Le giovani di 26 e 23 anni, residenti a Roma, sono state denunciate per la violazione della misura.

Stessa sorte toccata il il 1 novembre ad un italiano, riconosciuto in questo caso dagli agenti della squadra volante, in servizio di controllo del territorio nel centro cittadino. L’uomo, un senzatetto 57enne della provincia di Arezzo, era stato allontanato da Orvieto nel luglio scorso, a causa dei suoi precedenti penali e non avendo alcun motivo che potesse giustificare la sua presenza in città.

Potrebbe interessarti

  • L'alcol fa male, se avete bevuto troppo ecco come smaltire la sbornia

  • Siete intolleranti al lattosio? Scopritelo con un test specifico e ricorrete alla dieta giusta

  • Come scegliere il deodorante giusto? Ecco una guida

I più letti della settimana

  • Terrore nel pieno centro di Terni: feriti un carabiniere e un dominicano

  • Tragedia a Terni, precipita dal quarto piano e muore a 38 anni

  • Incidente stradale, tampona un tir e muore sul colpo

  • Sesso a pagamento, anche le escort sentono la crisi: via ai “saldi” nella città proibita

  • Spaccio, risse e schiamazzi in pieno centro. I residenti: “Adesso abbiamo paura”

  • Auto no-cost, scatta l’indagine dell’Antitrust: pratiche commerciali scorrette

Torna su
TerniToday è in caricamento