OrvietoToday

Ex Tione, c’è un acquirente: nel Ternano arriva uno dei più grandi gruppi farmaceutici italiani

Lo stabilimento di Fontanelle di Bardano, ad Orvieto, è stato venduto all’asta per circa due milioni di euro

Alla sesta asta lo stabilimento della ex Tione di Fontanelle di Bardano ad Orvieto è stato venduto per un importo prossimo ai due milioni di euro. Arriva così una svolta nella storia dell’azienda produttrice di acque minerali.

Le buste sono state aperte ad inizio giugno. L’offerta minima era di 1,4 milioni dopo una serie di ribassi a partire dalla cifra iniziale, appena sopra gli 8 milioni di euro. Il fallimento dell’azienda risale al dicembre del 2014 e arriva al termine di una serie di vicende finanziarie che hanno interessato il gruppo imprenditoriale e lasciato senza lavoro una ventina di addetti.

Cinque anni dopo si scrive finalmente una nuova pagina: lo stabilimento di circa 16.500 metri quadrati passa nelle mani di un importante gruppo farmaceutico toscano, uno dei più solidi a livello nazionale. Da capire ora la natura dell’investimento e le eventuali ricadute sul territorio. Possibile infatti che il nuovo proprietario del fabbricato – che nel frattempo ha subito pesanti furti soprattutto di materiale elettrico e numerosi atti vandalici – abbia bisogno soltanto di una “base” produttiva ma anche che, nel potenziale ventaglio delle attività da sviluppare, ci sia anche quella di acque “Speciali” come già il gruppo Tione aveva sperimentato, introducendo sul mercato Acqua Therapy.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’acquisto potrebbe avere risvolti positivi anche sul fronte dei creditori anche se il monte debiti accumulato dall’azienda prima del fallimento era di notevole entità e quindi difficilmente quanto incassato basterà a chiudere tutta la voragine dei conti.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La mappa del contagio, “esplosione” di positivi in due comuni del Ternano

  • Coronavirus, la situazione dei contagi: in ventiquattro ore più positivi a Terni che a Perugia

  • Coronavirus, torna a salire il numero di contagi. La provincia di Terni doppia (quasi) quella di Perugia

  • Ast, la testimonianza di un lavoratore: ecco cosa è successo alla riapertura della fabbrica

  • Scuola e virus, le ipotesi: nessuna riapertura, esami “soft” e da settembre ancora didattica a distanza

  • Coronavirus, Giove verso la zona ‘rossa’. In arrivo l'ordinanza di isolamento: primo comune del ternano

Torna su
TerniToday è in caricamento